Pubblicato giovedì, 27 luglio, 2017


Fondo Energia


Presentazione domande dal 10 luglio al 30 settembre 2017

Finanziamenti per il settore energia a sostegno di interventi di green economy, volti a favorire processi di efficientamento energetico nelle imprese e l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili al fine di aumentarne la competitività.

ATTIVITA’ AMMISSIBILI

1) interventi volti all’efficienza energetica    ed alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti nell’unità produttiva oggetto dell’intervento, quali:

  • interventi su edifici (rivestimenti, infissi isolanti, coibentazioni, pavimentazioni, ecc);
  • interventi sui processi produttivi (installazione di impianti ad alta efficienza energetica, sostituzione di motori elettrici, inverter, rifasamento, gruppi di continuità, utilizzo di energia recuperata dai cicli produttivi, ecc.);
  • sistemi di gestione e monitoraggio dei consumi energetici;

2) interventi volti alla produzione di energia da fonti rinnovabili, privilegiando quelle in autoconsumo.

SPESE AMMISSIBILI

–      interventi su immobili strumentali: ampliamento e/o ristrutturazione, opere edili funzionali al progetto;

–      acquisto e installazione, adeguamento di macchinari, impianti, attrezzature, hardware;

–      acquisizione di software e licenze;

–      consulenze tecnico‐specialistiche funzionali al progetto di investimento;

–      Spese per redazione di diagnosi energetica e/o progettazione utili ai fini della preparazione dell’intervento in domanda.

INTENSITA’ DI AIUTO

Finanziamenti a tasso agevolato con provvista mista: 70% risorse pubbliche e 30% risorse messe a disposizione degli Istituti di credito convenzionati.

I finanziamenti, nella forma tecnica di mutuo con rientri trimestrali a scadenze fisse, possono avere durata minima di 36 mesi e massima di 96 mesi, compreso eventuale pre‐ammortamento per un massimo di 12 mesi.

Il finanziamento copre il 100% del progetto ammissibile, con un minimo di € 25.000 ed un massimo di € 500.000.

‐ Tasso di interesse pari a 0% per la parte di finanziamento avente provvista pubblica (70%);

– Tasso di interesse pari all’Euribor 3 mesi mmp 365 + spread massimo del 4,75 % per la parte di finanziamento con provvista bancaria (30%).

E’ previsto anche un contributo a fondo perduto a valere sulle spese tecniche, quale diagnosi energetica e/o studio di fattibilità e/o progetto esecutivo, sostenute per la preparazione e il supporto tecnico del progetto d’investimento. Tale contributo sarà concedibile nel limite massimo del 8,75% del finanziamento complessivo ammesso






Studio Maco

è in grado di coprire tutte le problematiche che lo sviluppo di un progetto aziendale può presentare, offrendo una consulenza personalizzata .

Contattaci »


Bandi per StartUp

Finanza Agevolata

Studio Maco © | P.IVA 02413701208 | Tutti i diritti sono riservati